Il Su Stentu mette alla frusta la capolista

Comunicato n.44 – 2016/2017


Bella prova dei Pirates, che si arrendono solo nel finale alla Co.Mark capolista del girone

trionfo-al-tiro-da-2

Trionfo #10 al tiro da 2

Una sconfitta di 15 lunghezze può infondere fiducia verso il futuro? In alcuni casi sì, e il Su Stentu Sestu lo ha dimostrato mettendo alla frusta per oltre tre quarti la corazzata Co.Mark Bergamo, che ha dovuto sudare parecchio per poter espugnare il PalaMellano (57-72). Come in occasione del match di Cento, il tabellone finale è ingeneroso nei confronti dei Pirates, che hanno ceduto il passo solo nei minuti conclusivi al maggior spessore tecnico e fisico degli avversari, tra i più seri candidati alla promozione in A2.

LA GARA – Bergamo prova subito la fuga con Ghersetti e Milani (2-8 in avvio), ma l’Accademia è determinata e impatta ben presto a quota 10 approfittando dell’energia di Varrone in uscita dalla panchina. La Co.Mark rallenta, e i Pirates sorpassano con un canestro di Graviano, presentandosi al primo mini intervallo sopra di 2 lunghezze (16-14).

Con un mini parziale di 5-0 Chiarello e soci si riportano avanti in apertura di secondo periodo. Il Su Stentu, però, trova ritmo dall’arco con Villani e Pilo e controsorpassa sul 32-27 al 17’. I biancoblu sono indiavolati e riescono ad aumentare ulteriormente il margine di vantaggio prima dell’intervallo lungo con Varrone, che schiaccia in tap-in dopo l’errore di Graviano (36-29).    

Al rientro in campo la Co.Mark cambia volto: dopo essere scivolata sotto di 9 dopo un altro canestro di Varrone, la formazione ospite accelera con Milani e Pullazi, e in breve tempo impatta a 40. A quel punto sale in cattedra anche Ghersetti, che porta i suoi in vantaggio sul 49-53 al 30’.

L’Accademia prova a tenersi a contatto, ma Bergamo ne ha di più produce lo strappo decisivo affidandosi a Planezio (tripla de 51-60) e Milani, autore di un gioco da tre punti che vale il +12. Negli ultimi minuti la Co.Mark riesce a gestire il risultato nonostante gli sforzi del Su Stentu, che fino al termine prova a ricucire. Finisce 57-72 per Bergamo, ancora in vetta al girone. Ma alla sirena il pubblico del PalaMellano ha applaudito in maniera convinta i propri beniamini, autori di una prova di grande carattere.

Il miglior realizzatorenelle fila del Su Stentu è stato Mirko Pilo, autore di 15 punti. Dall’altra parte, invece, si è rivelato decisivo l’argentino Ghersetti, a referto con 23 personali.

Su Stentu Sestu-Co.Mark Bergamo 57-72

Su Stentu: Graviano 7, Pilo 15, Trionfo 7, Laguzzi 7, Passaretti, Varrone 8, Elia 3, Floridia, Villani 10, Melis n.e. Allenatore: Sassaro

Co.Mark: Berti 7, Cazzolato 4, Milani 18, Ghersetti 23, Squeo 2, Pullazi 11, Planezio 3, Chiarello 4, Bedini n.e., Oliva n.e. Allenatore: Ciocca

Parziali: 16-14; 36-29; 49-53

Arbitri: Morassutti di Sassari – Cirinei di San Vincenzo (LI)

Sestu, 26 novembre 2016

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport