La Fotodinamico inaugura il 2018 contro Isernia

Archiviata la sosta natalizia, la Fotodinamico Cagliari è pronta a tornare in campo. Nel primo match del girone di ritorno i Pirates ricevono al PalaPirastu il fanalino di cosa Isernia, e l’obiettivo è quello di dare continuità al successo ottenuto contro la Stella Azzurra nell’ultima sfida del 2017. Come in occasione della gara contro i capitolini, coach Caboni potrà contare sulla freschezza del classe ’99 Luigi Cabriolu, rientrato con buonissimo impatto dopo un lungo stop per infortunio. “Il basket è ciò che amo e non è stato facile stare lontano dai campi – afferma l’esterno biancoblu – ma lo staff e i miei compagni mi hanno aiutato affinchè potessi riprendermi completamente, e alla fine sono riuscito a dare il mio contributo”. Grazie anche ai 7 punti messi a referto da Cabriolu, la Fotodinamico è riuscita a regolare un’ostica Stella Azzurra recuperando quell’entusiasmo che, negli ultimi tempi, sembrava essersi leggermente affievolito: “La vittoria ci serviva per recuperare fiducia e tranquillità – ammette – ora il clima è più disteso e ci si allena meglio. Cosa chiedo al 2018? Un grande girone di ritorno che ci possa permettere di arrivare ai playoff”.

Il prossimo ostacolo sul cammino dei cagliaritani è Il Globo Isernia, squadra che nei 15 incontri fino a ora disputati ha saputo cogliere solo due successi (contro Patti alla quinta giornata e contro Battipaglia alla dodicesima), e che è reduce da tre stop consecutivi contro Barcellona, Cassino e Scauri. La compagine molisana ha negli esterni Murolo e Smorra e nell’ala Patani i propri punti di forza, e sabato pomeriggio vorrà cancellare la sconfitta per 63-72 subita nella sfida d’andata: “Sarà una partita combattuta – aggiunge – in cui la fisicità prevarrà sulla tecnica. Durante la pausa abbiamo lavorato a lungo sui nostri schemi d’attacco al fine di rendere il più fluido possibile il nostro gioco, e speriamo che i risultati si vedano già a partire dalla prossima partita”. I Pirates dovranno stare attenti soprattutto all’approccio: contro la Stella Azzurra, infatti, il primo e il terzo quarto non sono stati brillanti: “Credo si tratti soprattutto di una questione psicologica – spiega l’ex Olimpia – il terzo quarto è stato il nostro peggior nemico durante tutto il girone d’andata, e troppe volte abbiamo subito dei parziali che non siamo più riusciti a recuperare. Stiamo lavorando su noi stessi per evitare che accada di nuovo”.

Grazie alla sua duttilità tattica, Cabiolu potrà rivelarsi l’uomo in più della Fotodinamico in vista del girone di ritorno: “Lo spero – dice ancora – contro la Stella Azzurra coach Caboni mi ha chiesto di giocare da esterno, anche se in allenamento continuo a lavorare anche da playmaker, come lo scorso anno. A prescindere dal ruolo sono pronto a fare del mio meglio per dare una mano alla squadra”.

Palla a due sabato 6 gennaio alle 15.30 al PalaPirastu di Cagliari. Gli arbitri designati sono Luca Santilli di Recanati (MC) e Marco Vittori di Castorano (AP). La gara verrà ripresa dalle telecamere di Directa Sport e sarà trasmessa, a partire da domenica, sul sito www.directasport.it.

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport

Lascia un commento

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue to use this site we will assume that you are happy with it. Read More Ok