La Fotodinamico cerca l’impresa a Salerno, la preview con Mauro Graviano

Una trasferta complicata attende la Fotodinamico Cagliari nel 28esimo turno del campionato di Serie B. Domenica i Pirates andranno all’assalto della Virtus Arechi Salerno quinta in classifica per cercare di cancellare l’ultima battuta d’arresto casalinga contro la Tiber Roma: “Quando si perde in maniera netta si preferirebbe rigiocare subito – dice Mauro Graviano – in questo senso la sosta per le festività di Pasqua non è arrivata nel momento più adatto. Al tempo stesso però la settimana lontana da impegni ufficiali ha permesso di allenarci ancora più a fondo in palestra per provare a correggere ciò che è andato male due sabati fa”. Sconfitti in 10 delle ultime 11 partite, Vanuzzo e compagni hanno analizzato a lungo i perché del momento difficile sotto il profilo dei risultati: “A livello generale non penso ci sia un problema di autostima – aggiunge il playmaker biancoblù – inoltre credo che alcune delle ultime sconfitte facciano storia a sé. A Barcellona abbiamo giocato bene per poi accusare un passivo pesante a causa delle condizioni non perfette di molti di noi. E anche contro la Tiber nei primi due quarti abbiamo creato dei tiri di buona qualità che però non sono andati dentro. Dall’altra parte, invece, abbiamo trovato un avversario che ha sbagliato pochissimo, e così è nato un divario a mio giudizio bugiardo”.

Salerno è il primo ostacolo di un trittico finale che vedrà i cagliaritani opposti anche a Valmontone e Stella Azzurra Roma. Tutte e tre le sfide si annunciano complicate, ma fare punti è essenziale per difendere il vantaggio del fattore campo nel turno di playout: “Si tratta di tre impegni molto difficili – prosegue Graviano – ma nel girone d’andata siamo stati competitivi contro ognuna di queste squadre. L’obiettivo è quello di fare il meglio possibile in termini di vittorie e di prepararci, anche mentalmente, per i playout, quando il pallone sarà senz’altro più pesante”.

La Renzullo Lars, attualmente terza a pari merito con Cassino con 40 punti, vuole il successo per scalare posizioni nella griglia playoff. Nel match d’andata, giocato al PalaPirastu lo scorso 10 dicembre, i campani ebbero la meglio col punteggio di 73-87 grazie soprattutto alla straordinaria prestazione balistica di Di Prampero, autore di 7 triple: “Stiamo parlando di un’ottima squadra – prosegue – all’andata mi fecero un’ottima impressione. Inoltre si sono rinforzati con l’innesto di un mio caro amico come Massimiliano Sanna (i due sono stati compagni alla Claag Firenze in B Dilettanti nella stagione 2010/11, ndr), giocatore che in questa categoria può fare la differenza. L’avversario è di quelli tosti, ma noi andremo a Salerno per tentare il colpaccio. Abbiamo dei valori tecnici che ci consentono anche di fare questo tipo di imprese. Tutto dipende da noi e dal livello di attenzione che mostreremo nei 40 minuti”.

Due in particolare sono stati gli aspetti sui quali la Fotodinamico si è focalizzata negli ultimi dieci giorni: “Innanzitutto abbiamo svolto un richiamo di preparazione atletica – spiega – e poi un lungo lavoro difensivo. La gara contro la Tiber lo ha dimostrato: subiamo troppo rispetto ai punti che abbiamo nelle mani. Dobbiamo migliorare in questo”.

Graviano ha ritrovato il campo da qualche settimana dopo un lunghissimo stop dovuto a un infortunio muscolare. Le sue condizioni di forma sono ora in costante miglioramento: “Già prima del rientro in campo avevo ripreso a lavorare dal punto di vista atletico – dice ancora il classe ’89 – sto migliorando pian piano, anche se la condizione ovviamente non può essere quella di qualche mese fa. Il mio obiettivo è quello di sfruttare queste ultime tre partite per essere al top in vista dei playout”.

Squadre in campo domenica 8 aprile alle 19 al Palazzetto “Matierno” di Salerno. Gli arbitri designati sono Danilo Lucarella di Taranto e Donato Davide Nonna di Casamassima (BA).

Cagliari, 6 aprile 2018

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport