Fotodinamico-Ferrini è la sfida degli ex, coach Palmas: “Divertiamoci senza pressioni”

Continuare a divertirsi e testare i propri miglioramenti al cospetto della squadra più forte del campionato: sono questi i due obiettivi della Fotodinamico Sestu, che sabato sera, al PalaMellano, riceverà la Ferrini nell’ottavo turno del campionato di Serie C Silver. Una sfida stimolante non solo per i contenuti tecnici ma anche per quelli emotivi, visto che in biancoverde militano tanti ex che hanno segnato la storia recente del club.

Luca Palmas, coach dei Pirates, traccia un bilancio di questo primo scorcio di stagione: “Non posso che essere soddisfatto – esordisce – sono felice di allenare questa squadra. E’ un gruppo che mi piace e che migliora partita dopo partita. L’unico passaggio a vuoto è arrivato in occasione della gara contro l’Esperia. Per il resto i ragazzi hanno mostrato sempre lo spirito giusto e si sono resi protagonisti di una concreta crescita tecnica. Tra il torneo di pre-stagione a Quartu e l’ultima gara in casa del Sant’Orsola c’è un abisso in senso positivo. La vittoria sfumata nel finale a Calasetta sarebbe stata la ciliegina sulla torta, ma sono comunque contento di ciò che i ragazzi stanno facendo”. Sabato scorso al PalaSerradimigni la Fotodinamico ha sfoderato una straordinaria rimonta: “E’ stata una bella prova di carattere – aggiunge Palmas – visto che in due circostanze siamo riemersi addirittura dal -18. Avremmo potuto chiuderla anche prima del supplementare, ma abbiamo gestito male 4 punti di vantaggio nell’ultimo minuto. Nel finale invece siamo andati benissimo dal punto di vista realizzativo e siamo riusciti a vincere con un punteggio piuttosto inusuale per la categoria. E’ stata una partita divertente, anche per il suo contorno. Stiamo lavorando in un clima di grande serenità”.

Fino a ora la Fotodinamico è andata forse anche al di là delle aspettative di inizio stagione: “A dire il vero ero fiducioso anche a settembre – prosegue il coach – i ragazzi sono stati bravi a impattare bene la stagione. Se avessimo perso le prime gare forse sarebbe stato tutto più difficile. Ora la squadra ha buona consapevolezza dei propri mezzi, ma deve assolutamente mantenere l’umiltà che l’ha contraddistinta fin qui”.

Ora la Fotodinamico è pronta a misurarsi contro la corazzata di Antonello Sorci: “Sarà una bella serata per tanti motivi – spiega – in primis perché ritroveremo tante persone che hanno dato molto a questa società e che ci terranno a fare bella figura. Poi perché avremo la possibilità di valutare quanta distanza c’è ancora tra noi e una squadra di altissimo livello per la categoria. La società ci ha aiutati, perché ci ha chiesto semplicemente di fare del nostro meglio senza metterci alcun tipo di pressione. Come giocheremo? Ovviamente alzeremo il ritmo, ma la vera chiave sarà cercare di non subire troppo la loro fisicità vicino a canestro”.

Sestu, 9 novembre 2018

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport