La Fotodinamico si rimette in moto, Cicotto: “Infortunio alle spalle, ora posso aiutare la squadra”

Dopo quattro turni a secco la prima squadra della Fotodinamico Sestu è riuscita a riassaporare la vittoria nel campionato di Serie C Silver. Lo ha fatto domenica scorsa a Quartu Sant’Elena, in casa dell’Antonianum. Una delle squadre migliori del campionato, capace qualche settimana fa di sorprendere addirittura la vice capolista Esperia. Nonostante le indubbie qualità dell’avversario (nel quale militano due ex come Biggio e Locci), i Pirates hanno sfoderato una grande prestazione e sono riusciti ad avere la meglio con il risultato di 96-102.

Dopo un buon avvio (21-24 al 10’), i ragazzi di coach Palmas sono incappati in un brutto secondo quarto, che li ha visti scivolare sotto nel punteggio. Negli ultimi 10 minuti, però, è arrivata la reazione che è valsa la quinta vittoria stagionale. Tra i grandi protagonisti del match, oltre Musiu e Orrù, c’è stato anche Davide Cicotto. L’ala classe 1996, alla sua seconda stagione in biancoblù, ha fatto registrare 20 punti personali con uno straordinario 6/6 dall’arco dei 6,75 m. “Sono felice – afferma Davide – per me non è stato un inizio di stagione facile. Avrei voluto dare un contributo maggiore, ma i problemi alla caviglia mi hanno tormentato a lungo. Da qualche giorno a questa parte le cose sono migliorate, e domenica finalmente sono riuscito a fare la mia parte”. In casa dell’Antonianum, la Fotodinamico ha ripreso un discorso interrotto oltre un mese fa al PalaSerradimigni contro il Sant’Orsola: “Abbiamo avuto un momento di flessione – ammette – ma già dalla partita contro il Genneruxi, nonostante la sconfitta, si sono intravisti dei segnali di miglioramento. Domenica scorsa siamo stati bravi a gestire una partita molto difficile, perché i parziali subiti nei due quarti centrali avrebbero potuto tagliarci le gambe”.

Forte dei due punti conquistati la Fotodinamico si rilancia in vista del difficile impegno di sabato al PalaMellano contro il Calasetta (palla a due alle 18.30): “A parte la gara in casa della Santa Croce – sottolinea Cicotto – abbiamo dimostrato di poter lottare alla pari con tutti. Obiettivi? Il quinto posto non è un utopia, ma bisogna lavorare duro”.

Sestu, 11 dicembre 2018

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport