Il punto sul settore giovanile Fotodinamico con il coordinatore Carlo Zedda

Prosegue il lavoro di consolidamento del settore giovanile della Fotodinamico Sestu, alle prese con il secondo anno di attività dopo il massiccio rinnovamento operato durante l’estate del 2018. Il lavoro di coordinamento è affidato, anche in questa stagione, al tecnico Carlo Zedda, che – affiancato dal coach della prima squadra Marco Sassaro – si occupa di dettare le linee guida per tutti gli istruttori e gli allenatori.

Carlo Zedda – Coordinatore Settore Giovanile P.A.B.

L’obiettivo primario del club biancoblù resta quello di strutturare il più possibile il proprio vivaio, accrescendo la qualità dei tecnici, degli impianti e, quindi, dell’offerta proposta agli atleti e alle loro famiglie.

I numeri del 2019/2020 testimoniano la bontà del lavoro svolto fin qui: “Siamo soddisfatti – afferma Carlo Zedda – non solo del numero di iscritti, ma anche del lavoro che stiamo portando avanti per migliorare la nostra macchina organizzativa. Riteniamo sia un passaggio fondamentale per il futuro della società”. Zedda e Sassaro sono, di fatto, gli “allenatori” del gruppo di istruttori biancoblù: “Teniamo delle riunioni con una cadenza regolare – spiega – durante le quali dettiamo le linee guida che devono essere rispettate da tutti i nostri tecnici. Per ogni fascia d’età vengono proposti degli obiettivi specifici da raggiungere. I coordinatori offrono tutto il supporto del caso e sono pronti a intervenire per suggerimenti, consigli e anche correzioni se necessario. Chiediamo ai nostri tecnici una visione un più ampia rispetto a quella tradizionale: non devono pensare individualmente, ma tener presente in ogni circostanza l’interesse comune di tutto il club”.

Nel settore giovanile dei Pirates il risultato riveste un’importanza relativa: “Una vittoria in più o in meno non ci cambia la vita – precisa – lavoriamo essenzialmente per obiettivi. Se il successo arriva attraverso un percorso tecnico consapevole allora ben venga. A livello giovanile esistono tantissime “scorciatoie” che permettono di raggiungere il risultato mascherando le lacune tecniche dei singoli. Non è questo, però, ciò che vogliamo”.

In questa annata l’Accademia può schierare dei gruppi in quasi tutte le categorie FIP. Alla guida del settore Minibasket sono stati confermati Anna Flumene e Mauro Diana, che si dividono tra Pulcini, Ghiri, Aquilotti e Mufloni. La formazione degli Esordienti è affidata a Carlo Zedda e Gianni Curreli, mentre l’Under 13 Femminile e l’Under 14 Maschile sono curate da Gianluca Rubiu. Fa parte del novero degli istruttori anche Tonio Canalis, che si divide tra Under 15 e Under 18. Dopo aver confermato il rapporto di collaborazione con la società “gemella” Scuola Basket Cagliari, il sodalizio del presidente Fiorelli ha inaugurato anche un nuovo legame con il GSO Elmas, che permette a molti ragazzi del gruppo U18 di approcciarsi al mondo senior nel campionato di Promozione regionale.

Sestu, 27 novembre 2019

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport