Fotodinamico-Esperia chiude il girone d’andata, Sassaro: “Giochiamo senza pressioni”

C’è l’Esperia Cagliari sul cammino dei Pirates nell’ultimo turno del girone d’andata della C Silver. Sabato pomeriggio, al Palamellano, la Fotodinamico proverà a difendere il secondo posto in classifica dall’assalto dei granata, che attualmente inseguono a due punti di distanza.

Locandina 11a giornata

Forti di ben 4 successi consecutivi Novelli e compagni potranno affrontare l’impegno con la mente sgombra e liberi da qualunque tipo di pressione, come evidenzia coach Marco Sassaro: “Non abbiamo nulla da perdere – afferma – possiamo giocare liberi da qualsiasi tipo di pressione. Ritengo l’Esperia la squadra più accreditata a recitare il ruolo di antagonista della Ferrini, anche perché a breve credo riusciranno a compiere un ulteriore “upgrade” inserendo un lungo come Passaretti, che renderà la loro rotazione ancora più forte fisicamente oltre che profonda. Hanno giocatori con attitudini e caratteristiche diverse, in grado di offrire tante soluzioni tecniche, inoltre possono contare su un allenatore in rampa di lancio, reduce da ben due stagioni di Serie A2. Noi dovremo affrontare questa partita con grande tranquillità, anche perché nella peggiore delle ipotesi saremmo comunque ben posizionati al termine del girone d’andata”. Eppure, al momento, la classifica mette i Pirates davanti ai cagliaritani: “Ma lo ritengo un caso – aggiunge – siamo due squadre costruite con obiettivi differenti. Il nostro desiderio è quello di proporci all’attenzione degli addetti ai lavori come una novità del torneo. Abbiamo voglia di far bene e di crescere, ma sempre con uno spirito di grande serenità. Non vorrei mai che la mia squadra perdesse quella leggerezza che l’ha contraddistinta fino a ora”.

Difficile prevedere quale tipo di gara potrà venir fuori sui legni del PalaMellano: “L’Esperia ha un livello di fisicità importante che probabilmente cercherà di mettere a frutto. Giocatori come Chessa, Villani o Salone non hanno certo bisogno di presentazioni da questo punto di vista. Lo sviluppo della gara potrà dipendere anche dalla tipologia di metro arbitrale che verrà adottato. Nelle nostre ultime si è scelto di lasciar correre alcuni contatti, ed è normale che in queste circostanze le partite diventino meno controllabili a scapito di tecnica e divertimento”.

L’ultima partita del girone di andata rappresenta anche un momento propizio per i primi bilanci di stagione: “Il nostro non può che essere positivo – ammette Sassaro – soprattutto perché sto riuscendo a fare esattamente ciò che avevo in mente quando ho scelto di tornare a Sestu. Sapevamo di avere un buon gruppo di lavoro, che potenzialmente poteva rappresentare la sorpresa del campionato. Per un motivo o per l’altro, però, questo roster non ha quasi mai potuto lavorare al completo. Nonostante ciò siamo comunque riusciti a far bene, e questo mi rende parecchio soddisfatto”.

Palla a due sabato 14 dicembre alle 18.30 al PalaMellano di via Ottaviano Augusto a Sestu (CA). Gli arbitri designati sono Giuseppe Manchia di Ozieri (SS) ed Emanuele Marino di Quartu Sant’Elena (CA).

AIUTIAMO PIERPAOLO – L’Accademia Basket chiama a raccolta tutta la propria comunità. In occasione della partita casalinga di sabato il club sarà infatti promotore di una raccolta fondi in favore di Pierpaolo Piras, ragazzo cagliaritano affetto da una forma tumorale molto aggressiva.

“Pierpaolo Piras potrei essere io e chiunque di noi – dice il presidente Riccardo Fiorelli – a prescindere dalle convinzioni religiose di ciascuno, una delle poche cose sicuramente utili che possiamo fare contro queste malattie è quella di essere uniti nel cercare di affrontarle quando si presentano. E questa unità la stiamo dimostrando in maniera davvero straordinaria. La comunità Pirates ha sempre mostrato una grande sensibilità verso le persone che si trovano costrette ad affrontare una situazione difficile e anche questa volta sono convinto che aderirà con partecipazione. Anche se sarà un contributo modesto rispetto all’importo necessario, abbiamo voluto fare il nostro. In bocca al lupo Pierpaolo!”

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport