Fotodinamico, attenta alla ‘trappola’ Olimpia!

Dopo l’esaltante successo sulla Santa Croce i Pirates cercano un altro successo contro il fanalino di coda della C Silver

Sabato scorso ha sfoderato forse la miglior prova stagionale, mettendo al tappeto nientemeno che i vice campioni regionali della Santa Croce. Ora, però, la Fotodinamico Sestu non ha alcuna intenzione di abbassare la guardia, e si appresta ad affrontare con lo stesso spirito combattivo anche l’Olimpia Cagliari, squadra che, al momento, si trova all’ultimo posto della classifica con una vittoria in 14 incontri.

“Siamo reduci da giorni di euforia – spiega coach Sassaro – dopo una partita come quella contro la Santa Croce avrei preferito affrontare la Ferrini o l’Esperia, anziché l’Olimpia. Il rischio di sottostimare l’avversario è dietro l’angolo, e la partita di sabato può rappresentare la più classica delle trappole. La classifica dice che i nostri avversari sono in ultima posizione, ma c’è poco da fidarsi. Salis ha una media punti simile a quella di Cordedda, Biggio non è lontano dalle statistiche di Datome, tanto per fare due esempi. Inoltre hanno aggiunto un giocatore molto interessante come Ibba. La gara, insomma, porta con sé delle insidie non scritte che dovranno metterci in guardia”.

I 40 minuti ai limiti della perfezione contro i galluresi di Mazzoleni non devono autorizzare voli pindarici, ma è ancora il caso di spendere qualche parola sul match di sabato scorso: “Nonostante l’infermeria sia ancora piena abbiamo visto un’energia e un’intensità davvero incoraggianti, specie se si tiene in considerazione il momento di difficoltà attraversato all’inizio del nuovo anno. È stata una di quelle prestazioni su cui ci si può poggiare per costruire qualcosa di importante”.

Come è stato possibile un cambio di marcia così repentino nel giro di dieci giorni? “Difficile trovare una spiegazione – prosegue il coach – sono contento soprattutto di una cosa: nel momento complcato non ci siamo ‘chiusi’ cercando delle situazioni di emergenza, ma abbiamo continuato a puntare sulle nostre armi con fiducia. La reazione è stata buona: Bonacci e Cicotto, tanto per fare degli esempi, hanno ascoltato i consigli dello staff e sono stai in grado di dare un apporto consistente alla squadra, così come Cabriolu ha saputo darci una un’energia clamorosa sui due lati del campo. Il miglioramento individuale è sempre l’humus sul quale può crescere l’intera squadra”.

La classifica, ora, parla di un secondo posto in coabitazione con Esperia e Santa Croce: “E’ poco più di un’illusione – sottolinea – visto che entrambe hanno giocato una partita in meno. Dobbiamo ancora guardarci dietro: il nostro calendario non è semplice, potremmo arrivare secondi o terzi, ma al tempo stesso anche perdere il quinto posto. Le prossime settimane saranno determinanti, e noi dobbiamo cercare di assicurarci un posto nei playoff vincendo la gara di sabato”.

Diverse squadre si stanno muovendo per rafforzare il roster. La Fotodinamico, però, ha già in casa i suoi nuovi acquisti: “Il nostro mercato sarà il ritorno a pieno regime degli infortunati – afferma – nella trasferta di Uri spero di poter contare finalmente sulla squadra al completo”.

Squadre in campo sabato 1 febbraio alle 18.30 alla Palestra Esperia di via Pessagno a Cagliari. Gli arbitri designati sono Mattia Murtas e Gianluca Ambu.

Sestu, 31 gennaio 2020

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport